Scribble, scrivere note su Chrome

Che Google Chrome stia crescendo molto velocemente è sotto gli occhi di tutti, molti siti che sto seguendo via Google Analytics mi dimostrano come in molti casi circa 10 accessi su 100 sia fatti attraverso il browser di Google. L’intento di Google è chiaro, controllare il punto di accesso alla rete degli utenti: il browser. In questo senso la nascita del Chrome Web Store risulta un passo fondamentale per la vincita nella guerra dei browser. Gli utenti navigando nello store possono accedere ad una libreria di web app molto estesa avendo l’opportunità di usufruire di servizi molto utili e facili da usare erogati sottoforma di web app cioè attraverso un sito web all’intrno del quale si è in grado di replicare sia l’aspetto grafico che le funzionalità di un software desktop. Tra le prime applicazioni che ho utilizzato c’è Scribble, una web app che permette di scrivere e salvare delle note. Si tratta di un servizio molto comodo soprattutto se come me avete almeno un browser aperto durante le vostre sessioni. Scribble permette inoltre di impostare dei reminder che verranno notificati direttamente sul desktop.

Essendo una web application significa che sono utilizzabili anche attraverso altri browser, come Firefox o Opera, ma la strategia adottata da Google è quella di far percepire queste applicazioni come veri e propri software che in alcuni casi possono sostituire i programmi . Una volta installata un’applicazione la si potrà trovare nella schermata iniziale di Google Chrome assieme al resto delle applicazioni installate proprio come avviene nel nostro desktop.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=jB5KFJULahs&feature=player_embedded[/youtube]

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata
I campi obbligatori hanno un *