123 people, i nostri dati liberamente accessibilie

La nascita dei social network ha spinto sempre più persone a creare un profilo veritiero della propria identità per poter essere più facilmente trovati da amici, colleghi, famigliari. Questa tendenza ha fatto sorgere non pochi problemi per quanto riguarda la privacy ma allo stesso tempo ha dato consapevolezza agli utenti di internet circa i comportamenti da tenere sulla rete.
Per essere sicuri di quali informazioni su di noi siano liberamente e facilmente accessibili vi invito a provare 123 people (www.123people.com) e provare a cercare il vostro nome. 123people è stato avviato in Europa da European-based IT e dall’incubatore telecom i5invest.

Lo strumento permette di ricercare informazioni su un determinato utente utilizzando il suo nome e cognome. L’algoritmo di ricerca va a scandagliare i principali servizi web tra i quali Google, Facebook, Flickr, YouTube, MySpace, Last.fm, Xing, Wikipedia ed altri. Il risultato delle nostre ricerche sono tutte le informazioni ritrovate suddivise per tipologia: documenti, profili in wikipedia, blog, servizi IM, news video, profili Amazon, ma anche numeri di telefono ed indirizzi email.
Risulta utile dunque verificare il proprio nome in modo da verificare quali nostri dati possano essere facilmente utilizzati, evitando dunque spiacevoli situazione quali caselle mail invase dallo spam. Nel mio caso come risultato ho ottenuto solo il mio profilo pubblico di LinkedIn e non ci sono state sorprese.
E voi? Avete settato bene i vostri account?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata
I campi obbligatori hanno un *